Energia Solare

Come sfruttare l’energia solare? Scopri i nostri consigli!

L’energia solare è un’energia rinnovabile

I dati di Legambiente del 2017 parlano chiaro: sempre più persone scelgono le fonti rinnovabili e l’energia pulita per la propria casa. Negli ultimi anni il numero di comuni in cui sono stati installati impianti fotovoltaici o termici è stato in costante aumento.

L’Italia è diventata uno dei Paesi leader in Europa e nel mondo per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Ma cosa sono in realtà le energie rinnovabili?

Si tratta di fonti alternative di energia, rispetto ai tradizionali combustibili fossili come il petrolio. Fonti pulite e sostenibili, quindi. Sono dette “rinnovabili” perché si rinnovano nel tempo e sono inesauribili, mentre gas e petrolio sono destinati a esaurirsi.

Le energie rinnovabili sono:

• la luce solare
• il vento
• la pioggia
• le maree e le onde
• il calore geotermico
• le biomasse

Rispettivamente, si parla infatti di energia solare, energia eolica, energia idroelettrica, energia marina, energia geotermica e energia da biomassa.

Il nostro Sole produce energia, ecco perché dobbiamo approfittarne e sfruttare l’energia solare per le nostre case, sia con il solare termico sia con i pannelli fotovoltaici.

Come si sfrutta l’energia solare?

La luce solare viene convertita in energia elettrica grazie ai pannelli fotovoltaici, realizzati con un materiale semiconduttore come il silicio, che viene investito dai raggi del sole. Quest’energia luminosa è trasformata dal modulo fotovoltaico in corrente elettrica continua, che tramite un inverter è convertita in corrente elettrica alternata.

Puoi sfruttare l’energia solare fotovoltaica installando pannelli fotovoltaici, pannelli solari termici o pannelli solari termodinamici.

Come funziona una cella solare?

La cella solare, l’elemento base del fotovoltaico, è formata, come abbiamo detto, da silicio, ma in una parte sono anche presenti atomi di boro e nell’altra atomi di fosforo.

La luce del Sole giunge sulla Terra (e sulle celle solari) attraverso particelle dette fotoni, che vengono assorbiti dalle celle solari. All’interno della cella gli elettroni sono liberati dall’effetto fotoelettrico, che crea un vero flusso di elettroni. Questo flusso di elettroni produce corrente continua.

È così che viene creata l’energia solare fotovoltaica, un’energia pulita e prodotta da una fonte rinnovabile come il Sole.

Come Funziona Una Cella Solare

Sfruttare l’energia solare: solare termico e termodinamico

Come abbiamo visto, l’energia solare può creare energia elettrica, ma questo non è l’unico modo in cui possiamo ottenere vantaggi da quest’energia pulita. Puoi infatti sfruttare l’energia solare installando un impianto solare termico o un impianto solare termodinamico, impianti per il riscaldamento o il raffreddamento della tua abitazione o del tuo ufficio.

Il solare termico

Finora hai usato una caldaia a gas per riscaldare l’acqua e termosifoni a gas per il riscaldamento, ma oggi puoi sostituire la tua caldaia con un impianto solare termico.

Il principio dei pannelli solari termici è lo stesso di quelli fotovoltaici: sfruttano l’irraggiamento del Sole. Nel nostro caso si parla di pannelli solari vetrati e pannelli a tubi sottovuoto, migliori dei precedenti, così come si parla di impianti solari termici a circolazione naturale o forzata.

  • L’impianto solare termico a circolazione naturale sfrutta la normale circolazione dell’acqua calda, che tende a salire e far ridiscendere quella fredda. Un boiler installato sopra i pannelli accumulerà il calore prodotto dal flusso. Questo impianto non è ovviamente molto efficiente nei mesi invernali o nei climi freddi.
  • L’impianto solare termico a circolazione forzata è indicato per le zone settentrionali, e infatti è usato nel Nord Europa. In quest’impianto una miscela d’acqua e antigelo scorre nei tubi grazie a una pompa elettrica. La miscela, attraversando i pannelli, si riscalda e invia calore a un serbatoio.

Il solare termodinamico

Un impianto solare termodinamico sostituisce perfettamente la tua normale caldaia a gas. Può essere installato ovunque, ha un peso irrisorio e è in grado di produrre acqua calda sanitaria sempre, anche di notte e quando piove.

Il solare termodinamico è chiamato così perché si base sulle leggi della termodinamica. Un fluido refrigerante a bassa temperatura scorre nel pannello termodinamico riscaldandosi. La differenza di temperatura che si crea fra la radiazione solare e la temperatura esterna fa passare il fluido dallo stato liquido a quello gassoso. Il gas così prodotto è aspirato dal compressore che, appunto, lo comprime.

Il gas si riscalda e entra nel condensatore, una serpentina che avvolge il serbatoio pieno d’acqua. L’acqua si riscalda e il fluido refrigerante va verso la valvola di espansione, tornando allo stato liquido. E il ciclo ricomincia.

Vantaggi dell’energia solare

Che cosa ci guadagni a installare dei pannelli fotovoltaici? Qui di seguito ti elenchiamo una serie di vantaggi dell’energia solare, dalle agevolazioni fiscali all’autonomia dai fornitori di energia al rispetto, infine, dell’ambiente.

Risparmia con l'energia solare e con le agevolazioni fiscali

Dall’inizio del 2018 l’energia elettrica è aumentata del 5,3%. Sono diversi i fattori che hanno causato questi aumenti (come il costo delle fonti fossili) e i dati dimostrano che gli aumenti si sono verificati negli ultimi 13 anni!

Nel tempo, quindi, abbiamo assistito a un progressivo aumento del costo dell’energia elettrica, mentre il costo dell’energia solare è andato addirittura diminuendo.

Grafico Solare

Ecco che investire sul fotovoltaico ti permette di risparmiare, anche per via delle diverse agevolazioni fiscali:

Scambio sul posto: l’energia che produci coi pannelli viene in parte autoconsumata e in parte immessa nella rete pubblica e prelevata dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici). In questo modo avrai un rimborso parziale sulle bollette in funzione dell’energia ceduta.

Detrazione fiscale del 50%: per il 2018 è stata confermata la detrazione fiscale IRPEF del 50% se installi un impianto fotovoltaico. In breve, nell’arco di 10 anni potrai recuperare metà del costo dell’impianto sotto forma di sgravi fiscali.

• Detrazione fiscale del 65%: queste agevolazioni riguardano la riqualificazione energetica degli edifici e possono essere richieste per una serie di interventi come la coibentazione di pareti e coperture e l’installazione di pannelli solari per produrre acqua calda sanitaria (solare termico).

In conclusione, anche senza agevolazioni fiscali installare un impianto fotovoltaico oggi conviene, perché i costi si sono abbassati molto e consentono di recuperare la spesa iniziale nel giro di pochi anni.

Autonomia con l’energia solare

Come hai potuto notare, con l’energia solare – sempre disponibile e soprattutto rinnovabile – ti renderai maggiormente indipendente dall’incremento dei prezzi dei fornitori di luce e gas. Un fornitore di energia elettrica è legato all’andamento dei costi delle fonti fossili, alle imposte e ad altri fattori, mentre con l’energia solare sarai più autonomo.

Se acquisterai anche un sistema di accumulo insieme al tuo impianto fotovoltaico, l’autoconsumo sarà ancora maggiore, perché disporrai di tutta l’energia prodotta coi pannelli solari. Riuscirai a coprire fino all’80% del fabbisogno energetico.

Ti ricordiamo comunque che non è possibile diventare indipendente al 100%, quindi diffida di chi ti propone di azzerare le bollette.

Altri vantaggi dell'energia solare

Ti segnaliamo infine ulteriori vantaggi dell’energia solare:

1. È energia pulita, perché un impianto fotovoltaico non produce alcun tipo di emissioni, zero anidride carbonica immessa nell’atmosfera, come accade invece con i combustibili fossili.
2. Installando un impianto fotovoltaico non creerai alcun impatto ambientale sul paesaggio, perché i pannelli solari saranno posizionati sul tetto della tua abitazione, integrandosi perfettamente con l’architettura dell’edificio.
3. La produzione industriale dei pannelli fotovoltaici implica ovviamente un consumo energetico. Oggi il cosiddetto energy pay back time, cioè il tempo richiesto da un impianto fotovoltaico per produrre la stessa energia necessaria per costruirlo, si è ridotto drasticamente, arrivando ora a circa 3 anni.
4. L’impatto ambientale della produzione di pannelli solari è molto basso. La maggior parte delle aziende produttrici è certificata ISO 14000: i produttori si impegnano, cioè, a riciclare i pannelli fotovoltaici dismessi, che vengono smontati per recuperarne i materiali e riutilizzarli.

L Installatore Fornisce Consigli Sul Tetto Piano

Richiedi una consulenza gratuita

I nostri esperti prepareranno per te tre preventivi e saranno in grado di rispondere a tutte le tue domande sull'energia solare. Gratuitamente e senza impegno.

Richiedi una consulenza gratuita

Richiedi una consulenza gratuita
Richiedila qui