Pulizia dei pannelli fotovoltaici: cosa devo fare?

Consigli utili per la manutenzione del fotovoltaico

Manutenzione del fotovoltaico: la pulizia

La pulizia dei pannelli fotovoltaici rientra tra i pochi interventi di manutenzione che un impianto richiede. Una corretta pulizia dei pannelli è importante perché assicura la massima efficienza e quindi anche il miglior rendimento economico dell’investimento.

La maggior parte dei pannelli fotovoltaici sono dotati di un rivestimento antisporco, ed è per questo che potremmo definirli “autopulenti”, grazie all’intervento della pioggia che riesce a lavare lo sporco, ma non del tutto.

Negli impianti fotovoltaici con basso grado di inclinazione, lo sporco si accumula nella parte inferiore del bordo, andando a coprire le celle fotovoltaiche. Queste celle sporche influiranno su tutta la produzione dell’impianto. I pannelli fotovoltaici che non correttamento puliti quindi, assorbono meno luce solare, il che significa minore produzione di energia. Al contrario un buon lavaggio ti assicurerà una resa ottimale dei pannelli fotovoltaici.

Condizioni particolari che richiedono la pulizia dei pannelli fotovoltaici

La necessità di pulire i pannelli fotovoltaici varia a seconda di dove sono stati installati i moduli. Quali sono le zone dove dobbiamo prestare più attenzione? Nelle zone agricole, industriali o vicino alla costa.

Un impianto fotovoltaico installato in prossimità di campi agricoli risente di tutte le lavorazioni che via avvengono. Nell’aria vengono rilasciate polveri derivanti dalla movimentazione dei terreni, dall’ammoniaca proveniente dagli escrementi degli animali, ecc. Tutto questo crea uno strato unto che rende i pannelli opachi e trattiene lo sporco.

Anche per gli impianti installati in zone industriali è molto importante la pulizia periodica dei pannelli fotovoltaici. Detriti, fuliggine e tutte le emissioni di gas e vapori, sono motivi sufficienti per richiedere una manutenzione del tuo fotovoltaico.

Un ultimo caso che necessita di pulizia dei pannelli fotovoltaici è quello che vede impianti installati vicino a località di mare. Elementi come la sabbia, la resina, la salsedine richiedono una pulizia dell’impianto accurata e molto frequente per evitare una perdita di efficienza dell’intero sistema.

Il lavaggio dei pannelli fotovoltaici si dovrebbe effettuare una volta ogni 2-3 anni in condizioni normali, ogni anno in queste condizioni particolari.

Panelli Condizioni

Come pulire i pannelli fotovoltaici?

Ci sono diversi strumenti per effettuare la pulizia dei pannelli fotovoltaici.

Se si sceglie di pulirli autonomamente bisogna utilizzare:

  • un tubo da giardino
  • un panno in microfibra antigraffio
  • detergenti adatti a superfici in vetro

Un kit professionale per la pulizia dei pannelli fotovoltaici può includere invece:

  • Un detergente specifico per i moduli fotovoltaici che non sia aggressivo, senza fosfati e acidi, anticalcare, che non lascia striature e altri tipi di residui;
  • un’asta telescopica che si può estendere fino a 6m e che su un estremo presenta uno spazzolone con due getti d’acqua.

E’ importante anche capire quando lavare i pannelli fotovoltaici. Il momento ideale dell’anno per la pulizia dei pannelli fotovoltaici è la primavera, o l’estate, stagioni più soleggiate, mentre durante la giornata si preferisce agire di mattina quando attraverso l’azione della rugiada o della condensa lo sporco sarà più facile da eliminare.

Quanto costa la pulizia dei pannelli fotovoltaici?

In Italia, generalmente, il prezzo del lavaggio dei pannelli fotovoltaici avviene considerando la taglia dell’impianto. Generalmente il costo della pulizia dei pannelli per un impianto residenziale varia tra i 150 e i 300 euro.

Richiedi una consulenza gratuita
Richiedila qui