Le risposte a tutte le tue domande

La conoscenza giusta al posto giusto: il tuo tetto.

Detrazione fiscale del 50% per impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo

La detrazione fiscale IRPEF (Imposta sul reddito delle persone fisiche) del 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia (Art. 16-bis del T.U.I.R., DPR 917/1986) è stata confermata per tutto il 2018. 
Dal momento che l’installazione di un impianto fotovoltaico e/o di un sistema di accumulo (batteria) rientra tra questi tipi di interventi, la metà del costo dell'impianto fotovoltaico può essere recuperata sotto forma di sgravi fiscali nei 10 anni successivi all’installazione. In questo modo il costo effettivo di un impianto fotovoltaico e/o di un sistema di accumulo viene dimezzato e si hanno tempi di rientro dell'investimento ancora più vantaggiosi anche considerando l’IVA agevolata al 10%. Il limite massimo di spesa su cui richiedere la detrazione fiscale del 50% è fissato a €96.000 per immobile e sono pertanto detraibili in 10 aliquote di pari valore al massimo €48.000 per immobile. Il limite detraibile è calcolato su base annuale (e sul singolo progetto).

La detrazione fiscale del 50% per interventi di ristrutturazione edilizia tra cui rientrano il fotovoltaico e i sistemi di accumulo non è da confondere con la detrazione fiscale per interventi di riqualificazione energetica al 65%.

Chi può usufruire della detrazione fiscale del 50%

Può usufruire della detrazione fiscale IRPEF il contribuente titolare dei diritti reali di godimento dell’immobile soggetto a ristrutturazione. Pertanto ha diritto alla detrazione fiscale non solo il proprietario dell’immobile ma anche il familiare convivente, fintanto siano lui/lei intestate le fatture. 
Nel caso in cui l’immobile venga venduto durante i primi 10 anni dall’installazione dell’impianto, l’acquirente potrà fruire delle detrazioni fiscali salvo le parti si accordino diversamente. 

Esempio di detrazione fiscale al 50% come ristrutturazione edilizia

Possiamo meglio capire il funzionamento della detrazione fiscale facendo un esempio pratico. 
Se lei acquista un impianto fotovoltaico dal valore di €5.000 (IVA compresa), potrà detrarre il 50% del costo dall’IRPEF. Le verranno detratti quindi  €2.500 nei 10 anni successivi all’installazione in aliquote di uguale valore: ogni anno per 10 anni pagherà €250 in meno di imposta sul reddito. Di conseguenza in questo caso il costo effettivo dell’impianto è solo €2.500!
Lo stesso ragionamento può essere applicato in caso di acquisto di un sistema di accumulo (batteria). 

Documentazione necessaria per richiedere la detrazione fiscale per impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo

La procedura per accedere alle detrazioni fiscali del 50% per impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo è relativamente semplice. Vediamo insieme passo per passo come fare: 

Passo 1: Con Sungevity, alla firma del contratto dovrà pagare un acconto e una volta allacciato l’impianto alla rete le verrà chiesto di provvedere al pagamento del saldo tramite bonifico. Per  poter ottenere la detrazione fiscale del 50% per le ristrutturazioni edilizie, bisogna seguire l’apposita procedura bancaria, in genere presente anche in tutti gli home banking selezionando l’opzione “Detrazioni fiscali” quando si vuole effettuare un bonifico. Se si dovesse recare di persona in banca o in posta richieda il bonifico parlante dove risulta chiara la causale e viene richiesto il codice fiscale del beneficiario della detrazione e la partita IVA di Sungevity. E’ necessario conservare le ricevute di pagamento per ogni evenienza. 

Passo 2: Al momento in cui viene compilata la dichiarazione dei redditi devono essere inseriti i dati catastali dell’immobile, le fatture e le ricevute di pagamento.

Passo 3: Come per le ricevute di pagamento, è bene conservare una serie di documenti nel caso l’Agenzia delle Entrate procedesse ad un controllo. Nel dettaglio: 

  • Eventualmente la comunicazione di inizio e fine lavori al comune (il consulente Sungevity provvederà ad espletare questa pratica se necessaria);
  • La ricevuta di pagamento dell’IMU qualora si applicasse al suo caso; 
  • Se l’immobile è (parte di) un condominio, la delibera assembleare;  
  • Come già ricordato, fatture e ricevute fiscali delle spese relative all’installazione dell’impianto fotovoltaico. 

Sungevity, chi siamo?
La nostra missione è accelerare la transizione energetica verso un futuro più sostenibile coinvolgendo migliaia di famiglie in Italia. Siamo gli esperti del solare in Europa, con più di 10.000 impianti fotovoltaici installati dal 2012. Come lavoriamo? Grazie all'uso di immagini satellitari e software avanzati possiamo valutare il tuo tetto da remoto e preparare preventivi adatti alle tue esigenze. Vogliamo rendere il passaggio all'energia solare facile e divertente. Scopri di più su Sungevity

Richiedi una consulenza gratuita
Richiedila qui